crisi Archivi - Coesio & Partners
investimento

Nelle zone di crisi, l’investimento di scopo e nell’impatto guida la resilienza e la crescita dell’organizzazione.

Le aziende sono tra le prime protagoniste chiamate a rispondere durante i periodi di incertezza globale, quando il capitalismo è sotto pressione e devono affrontare quotidianamente l’instabilità e la complessità del caso. Tale risposta, deve assumere la forma di investimenti significativi: in persone, prodotti e luoghi che affronteranno le sfide immediate e genereranno risultati positivi a lungo termine per l’intera comunità.

crisi d'impresa

CRISI: PER SUPERARLA BISOGNA ORGANIZZARSI

Lo scenario economico si è inevitabilmente complicato, i livelli di prevedibilità si sono evoluti in complessità. Riteniamo che un asset organizzativo costantemente orientato alla prevenzione della crisi sia oggi più che mai un sistema di procedure e competenze essenziale alla gestione corrente. In questo quadro, il 15 luglio scorso è entrato in vigore il nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza, approvato con il D.Lgs. 14/2019, più volte modificato. L’obiettivo perseguito consiste nell’allineare la nostra normativa alla Direttiva c.d. Insolvency, la quale prevede che: “[…] I quadri di ristrutturazione preventiva dovrebbero innanzitutto permettere ai debitori di ristrutturarsi efficacemente in una fase precoce e prevenire l’insolvenza e quindi evitare la liquidazione di imprese sane”.

Crisi e PMI: le domande delle aziende. Tra variabili e fattori di incertezza ecco come capire quali sono le aree di intervento su cui agire subito

Crisi e PMI: le domande delle aziende. Tra variabili e fattori di incertezza ecco come capire quali sono le aree di intervento su cui agire subito. 

Dall’esperienza nella gestione delle crisi precedenti sappiamo che:

– il rischio più sottovalutato nelle crisi è l’inerzia (c.d. “management bias”): le imprese che dimostrano grande difficoltà di ripresa dopo la crisi sono proprio le stesse che non hanno saputo adattarsi ai cambiamenti indotti dalla crisi, basandosi sul fatto che quest’ultima fosse un fenomeno solo temporaneo;
– i cambiamenti strutturali di norma generano anche nuovi bisogni: tuttavia utilizziamo dei nuovi metodi per soddisfare tuttora i vecchi bisogni;
– la collaborazione con un consulente aziendale può guidare l’impresa attraverso il superamento di molteplici fattori di incertezza che ne condizionano le stime di valore; favorendo un miglioramento dei processi critici che avranno un importante impatto sulla valutazione della piccola e media impresa.

La crisi come occasione di sviluppo. Programmare, assumere impegni e affrontare i cambiamenti con un processo di stabilizzazione: ecco le aziende che ce la fanno

La crisi come occasione di sviluppo. Programmare, assumere impegni e affrontare i cambiamenti con un processo di stabilizzazione: ecco le aziende che ce la fanno.
Il recente periodo di crisi cominciato dalla Pandemia e proseguito con la guerra in Ucraina è uno scenario costante che ha sconvolto e modificato il mercato globale, condizionando sia la vita degli individui che il sistema azienda: gli effetti di lungo termine delle crisi infatti incidono significativamente sul valore delle imprese, seppure siano pochi i casi in cui gli effetti bellici (o ancora di più la pandemia da Covid) abbiano realmente modificato il processo di pianificazione delle imprese, molto più frequentemente le imprese hanno solo rinviato i propri piani o più semplicemente si sono limitate a formulare il budget.

La composizione negoziata della crisi: il potere degli esperti apre nuove soluzioni

La composizione negoziata della crisi: il potere degli esperti apre nuove soluzioni La nuova norma in vigore dal 15 novembre sposta dai creditori al mercato e all’impresa la logica di tutela: scopriamo insieme come. Dal 15 di novembre entra in vigore, in Italia, l’istituto della “Composizione negoziata per la soluzione della crisi di impresa” previsto [...]