Legge di Bilancio 2024 e agevolazioni alle Imprese: cosa c'è da sapere - Coesio & Partners
Legge di Bilancio 2024 e Agevolazioni alle imprese, cosa c'è da sapere

La nuova Legge di Bilancio in vigore per il 2024 presenta misure agevolative interessanti per le Imprese italiane. Ecco una sintesi delle principali novità

La Legge di Bilancio 2024 introduce diverse misure agevolative per sostenere varie aree dell’economia italiana. Tra queste, si evidenziano il rifinanziamento della Sabatini, il supporto alle PMI agricole, le modifiche alla disciplina del tax credit cinema, e i contributi per il settore dell’editoria e dell’informazione.

Credito d’imposta ZES Unica del Mezzogiorno

Il comma 249 destina risorse per il credito d’imposta ZES (Zona Economica Speciale) Unica del Mezzogiorno, con uno stanziamento di 1,8 miliardi di euro per il 2024. Questo credito si applica agli investimenti effettuati dal 1° gennaio 2024, beneficiando imprese situate nelle regioni del Mezzogiorno. Sono agevolabili gli investimenti in beni strumentali nuovi e il credito è commisurato al costo degli investimenti, con alcune restrizioni settoriali.

Modifiche al Tax Credit Cinema

Il comma 54 apporta modifiche alla disciplina del tax credit cinema, regolamentando le aliquote per le opere cinematografiche e audiovisive. Vengono introdotte possibilità di differenziazione delle aliquote in base alle dimensioni dell’impresa e ai costi eleggibili. Inoltre, vengono modificate le disposizioni sul credito d’imposta per le imprese dell’esercizio cinematografico.

Rifinanziamento dei Contratti di Sviluppo

Il comma 253 assegna finanziamenti per il rifinanziamento dei contratti di sviluppo, destinando 190 milioni nel 2024, 310 milioni nel 2025 e 100 milioni annui dal 2026 al 2030. Invitalia, soggetto gestore, riceverà direttive specifiche dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.

Rifinanziamento della Nuova Sabatini

Il comma 256 rifinanzia la Nuova Sabatini con 100 milioni di euro nel 2024, mantenendo invariata la disciplina dell’agevolazione. La Nuova Sabatini supporta l’acquisto di beni strumentali da parte delle micro, piccole e medie imprese.

Fondo per la Crescita Sostenibile

Il comma 257 incrementa il Fondo per la Crescita Sostenibile di 110 milioni nel 2024 e 220 milioni nel 2025, promuovendo investimenti sostenibili e innovativi.

Garanzie SACE per Investimenti

I commi da 259 a 268 autorizzano SACE a rilasciare garanzie per investimenti infrastrutturali e produttivi fino al 31 dicembre 2029, favorendo settori quali infrastrutture, industria e mobilità sostenibile.

Credito d’Imposta per Esercenti Trasporto Merci

Il comma 296 estende il credito d’imposta alle spese sostenute nel mese di luglio 2022 per le imprese di trasporto merci, consentendo un massimo del 12% di credito sul costo del gasolio per veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate.

Contributi per Editoria e Informazione

Diversi commi, tra cui il 298, destinano risorse del Fondo straordinario per gli interventi di sostegno all’editoria, incentivando investimenti e sostenendo ristrutturazioni aziendali e domanda di informazione. Inoltre, vengono ridefiniti criteri per l’erogazione dei contributi a sostegno del settore editoriale.

Conferma del Credito d’Imposta per Carta

Il comma 319 conferma per il 2024 e il 2025 il credito d’imposta per le imprese editrici di quotidiani e periodici per l’acquisto della carta utilizzata per la stampa. Queste misure mirano a sostenere diverse aree dell’economia italiana, promuovendo investimenti, innovazione e sostenibilità.

Questo articolo rappresenta una sintesi delle principali misure rivolte alla Imprese nella nuova Legge di Bilancio 2024. Se ti interessa uno degli incentivi o vuoi approfondire con un’analisi della tua Azienda, contattaci e continua a seguire il blog di Coesio&Partners Srl e i nostri canali social.

(Fonte: IPSOA.IT)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *