Innovazione e transizione Ecologica in arrivo 400 Milioni dal MIMIT per il SUD - Coesio & Partners

Innovazione e transizione Ecologica in arrivo 400 Milioni dal MIMIT per il SUD

 

Rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI dei territori delle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna): è questo l’obiettivo del decreto firmato dal ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, che firma il decreto che istituisce un nuovo bando per rafforzare la crescita sostenibile e la competitività delle PMI dei territori delle regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna). Il decreto prevede lo stanziamento di 400 milioni di euro dal Programma Nazionale “Ricerca, Innovazione e Competitività per la transizione verde e digitale 2021-2027” (PN RIC 2021-2027).

La misura provvede a sostenere il processo di transizione per le Pmi del Mezzogiorno, mediante investimenti innovativi , attraverso tecnologie digitali , secondo il piano Transizione 4.0.

L’iniziativa è strumentale al conseguimento di obiettivi climatici ed ambientali

Per avere accesso all’incentivo i progetti presentati devono prevedere l’utilizzo di tecnologie abilitanti (per esempio cloud, realtà virtuale) destinati all’ampliamento della capacità produttiva, alla diversificazione della produzione, alla realizzazione di nuovi prodotti, o alla modifica del processo di produzione già esistente o alla realizzazione una nuova unità produttiva.

Ai fini della valutazione della finanziabilità sono, riconosciuti significativi anche i punteggi premiali per i progetti aventi ad oggetto l’efficientamento energetico dell’impresa e che consentano un risparmio energetico almeno pari al 5%, nonché per quelli finalizzati a introdurre nel processo produttivo soluzioni legate all’economia circolare.

  • Le stesse premialità saranno riconosciute ai progetti che contribuiscono al raggiungimento dei seguenti obiettivi
  • mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici individuati dall’articolo 9 del regolamento (UE) n. 2020/852 del Parlamento europeo e del Consiglio del 18 giugno 2020;
  • adesione, da parte delle PMI, a un sistema di gestione ambientale o di efficienza energetica;
  • possesso di una certificazione ambientale di prodotto.

Agevolazioni saranno concesse sotto forma di contributo in conto impianti e di finanziamento agevolato senza garanzie, fino a copertura del 75% massimo delle spese ammissibili. In particolare:

  • a) le imprese di micro e piccola dimensione avranno: 50% delle spese in forma di contributo in c/impianti; 25% delle spese in forma di finanziamento agevolato;
  • b) le imprese di media dimensione avranno: 40% delle spese in forma di contributo in c/impianti; 35% delle spese in forma di finanziamento agevolato.

Coesio&Partners da oltre 20 anni si occupa di consulenza direzionale, finanza aziendale e revisione, offrendo servizi avanzati alle piccole e medie imprese italiane, rafforzando il loro processo decisionale in ogni fase del loro ciclo di vita (crescita, maturità o crisi).

Per contattarci via email scrivi a: info@coesio.it

 

https://www.mimit.gov.it/it/notizie-stampa/mimit-stanziati-400-milioni-per-il-mezzogiorno-per-sostenere-il-processo-di-transizione-delle-pmi